Loading ...

I sistemi *NIX hanno un line separator diverso da quelli Windows.

E sicuramente ce ne sono altri sparsi in giro...

Java ha un metodo della classe System che prende il line separator di default del sistema: lineSeparator!

Vediamo due esempi che ci fanno capire come usarlo.

Google mette a disposzione parecchie API per i suoi servizi; oggi vediamo come usare quelle per Google Drive con Python!

Il punto di partenza, per qualsiasi API, è creare un progetto; potete iniziare con il wizard ufficiale.

Poi andate nella sezione Libreria ed attivate le API che volete, GDrive richiede delle credenziali, che potete creare nella sezione Credenziali.

Create quelle di tipo OAuth; una volta fatto dovete scaricare il file in formato JSON (sempre dalla pagina Credenziali), e salvatelo da qualche parte.

In questo articolo abbiamo visto come creare un file CSV in Java e Apache Commons CSV.

Oggi agigungiamo il metodo per leggerli!

Partiamo da Maven:

        <dependency>
            <groupId>org.apache.commons</groupId>
            <artifactId>commons-csv</artifactId>
            <version>1.5</version>
        </dependency>

Il formato CSV è ancora molto usato, e quindi può essere importante prenderlo in considerazione.

Per creare e leggere file CSV in Java possiamo usare la libreria Apache Commons CSV!

Come vedremo è molto facile da usare.

Oggi vediamo la parte di creazione, prendendo i dati da una List.

Google mette a disposzione parecchie API per i suoi servizi; oggi vediamo come usare quelle per Google Drive con Javascript all'interno di una app Node.js!

Il punto di partenza, per qualsiasi API, è creare un progetto; potete iniziare con il wizard ufficiale.

Poi andate nella sezione Libreria ed attivate le API che volete, GDrive richiede delle credenziali, che potete creare nella sezione Credenziali.

Create quelle di tipo OAuth scegliendo Applicazione web.

SQLite è uno dei database embedded più utilizzati, ed oggi vediamo come usarlo in un'applicazione Java.

Cominciamo con le dipendenze di Maven:

        <dependency>
            <groupId>org.xerial</groupId>
            <artifactId>sqlite-jdbc</artifactId>
            <version>3.21.0.1</version>
        </dependency>

Abbiamo già visto Javalin.io, ma in ambito Java.

Oggi vediamo come usarlo in Kotlin (praticamente è la stessa cosa).

Lumen è un framework derivato da Laravel usato principalmente per la costruzione di servizi di REST.

Da quanto ho capito, supporta solo l'output in formato JSON.

Per me non ci sono grossi problemi visto che lo preferisco a XML; ma oggi mi è servito proprio questo formato.

Ho scoperto che è possibile usarlo attraverso un'estensione (usabile anche in Laravel): laravel-formatter!

Come potete vedere dalla documentazione, supporta vari tipi di output.

Ho una TableView in JavaFX con una colonna che visualizza i dati di un testo in formato HTML.

Di default vengono mostrati tutti i tag, e quindi HTML non viene renderizzato.

Si può rimediare creando una TableCell personalizzata.

Google mette a disposzione parecchie API per i suoi servizi; oggi vediamo come usare quelle per Google Calendar con Ruby!

Il punto di partenza, per qualsiasi API, è creare un progetto; potete iniziare con il wizard ufficiale.

Poi andate nella sezione Libreria ed attivate le API che volete; Google Calendar richiede delle credenziali, che potete creare nella sezione Credenziali.

Create quelle di tipo OAuth; una volta fatto dovete scaricare il file in formato JSON (sempre dalla pagina Credenziali), e salvatelo da qualche parte.