Windows 10 punta molto sull'uso della PowerShell rispetto al classico prompt dei comandi.

Anche perchè la Microsoft ci ha investito parecchio, ed in effetti è molto più potente.

Oggi vediamo un piccolo trucco: come aprirla in una determinata directory.

In questo modo non ci dovremmo spostare con il classico comando CD.

Su Windows uso molto ODBC per connettermi a database non Microsoft (Oracle, Informix, ecc).

Quindi, volendo connettere una mia applicazione in C# al db Oracle, posso direttamente usare la connessione ODBC installata sul pc.

Oggi vediamo proprio un esempio di codice per eseguire questa operazione.

Windows 10 ha finalmente aggiunto il supporto per i desktop virtuali (cosa disponibile da anni su Linux e macOS).

Di default, non è però possibile settare differenti sfondi.

Non che la cosa sia fondamentale, ma può risultare anche comoda se se ne usano molti.

Quando copiamo del testo, ad esempio dal web, e lo copiamo su un editor di testo tipo Word, abbiamo tutta la formattazione completa di link, grassetto, ecc.

Molto spesso è un comportamento che non ci piace e non ci serve, e siamo costretti a passare per un editor tipo Notepad per ovviare al problema.

Devo dire che Edge non è male; pare che finalmente siano riusciti a creare un browser decente alla Microsoft.

Oggi vediamo un piccolo tip.

Di default, Edge, ti permette di scegliere la directory dove salvare i download; ma non c'è la possibilità di decidere dove salvarli ogni volta.

Per ottenere questo comportamento, impostabile in praticamente qualsiasi browser, dobbiamo agire sul registo di sistema.

Date un TASTO_WIRDWS + R e scrivete regedit.