Il JSON ormai è una delle strutture più usate in circolazione, ma il CSV rimane comunque molto utilizzato per molti scopi.

Quindi vediamo come trasformare una stringa JSON in CSV usando Java.

Ci avvarremo anche di due librerie; se usate Maven:

        <dependency>
            <groupId>org.json</groupId>
            <artifactId>json</artifactId>
            <version>20160810</version>
        </dependency>
        <dependency>
            <groupId>commons-io</groupId>
            <artifactId>commons-io</artifactId>
            <version>2.5</version>
        </dependency>

Quartz è un ottimo schedulatore ricco di funzioni per Java.

Con questa libreria possiamo creare scheduler di vario tipo, facendo in modo di eseguire determinate operazioni a daterminati orari e intervalli di tempo.

Vediamo un esempio semplice; se usate Maven, prima di tutto aggiungete questo al vostro pom.xml:

        <dependency>
            <groupId>org.quartz-scheduler</groupId>
            <artifactId>quartz</artifactId>
            <version>2.2.3</version>
        </dependency>

Compilate il programma per scaricare la libreria.

Purtroppo su Linux ho qualche problema nei copia/incolla di dati presei da programmai basati su Java (tipo Netbeans o l'SQL Developer della Oracle).

Per cercare di capire cosa non va, ho avuto anche bisogno di sapere il charset usato di default.

Per identificarlo in Java è molto semplice usando il package java.nio.

Concludiamo questo mini tutorial sui file temporanei in Java, andando a vedere come cancellarli una volta che il loro utilizzo è terminato.

Questi i link ai precedenti articoli:

Continuiamo il nostro mini tutorial sulla manipolazione dei file temporantei in Java.

Oggi vediamo come leggere il file, dopo averlo creato e riempito.

Aneh in questo caso, useremo oggetti standard:

  • BufferedReader
  • FileReader

In questo articolo abbiamo visto come creare un file temporaneo in Java.

Oggi vediamo come scriverci dentro.

In realtà per la scrittura (ed anche per la lettura) usiamo gli oggetti standard:

  • BufferedWriter
  • FileWriter

I file temporanei sono molto utilizzati nei sistemi operativi.

Soprattutto in ambito Linux (che tra l'altro ha una directory apposita).

Java può facilmente manipolare i file temp, in quanto possiede dei metodi della classe File appositi.

Per creare un client REST in Java, ci sono vari modi.

Oggi ne vediamo uno semplice, che richiede queste librerie:

  • Apache HttpClient
  • Apache HttpCore
  • Apache CommonsIO
  • Json Library org.json

Per copiare un array in Java, ci sono diversi modi.

Personalmente ne conosco 4 (e mezzo se contiamo due metodi molto simili); tra questi ce ne è uno sbagliato:

A me personalmente piace di più usare i metodi della classe Arrays.

Comunque vi posto tutti i metodi, che eseguono le stesse identiche operazioni.

Usando JDBC, è abbastanza semplice identificare i metadata di un db.

Ogi vediamo qualche esempio, in cui andremmo a prendere diverse info su db e tabelle.

Ovviamente dovete aggiungere il driver JDBC al vostro progetto; se usate Maven aggiungete questo al vostro pom.xml:

        <dependency>
            <groupId>mysql</groupId>
            <artifactId>mysql-connector-java</artifactId>
            <version>5.1.6</version>
        </dependency>

Bene, vediamo due metodi:

  • nel primo tireremo fuori le info generali sul db
  • nel secondo, estrapoleremo info su una tabella passata come argomento.