Concludiamo questo mini tutorial sui file temporanei in Java, andando a vedere come cancellarli una volta che il loro utilizzo è terminato.

Questi i link ai precedenti articoli:

Continuiamo il nostro mini tutorial sulla manipolazione dei file temporantei in Java.

Oggi vediamo come leggere il file, dopo averlo creato e riempito.

Aneh in questo caso, useremo oggetti standard:

  • BufferedReader
  • FileReader

In questo articolo abbiamo visto come creare un file temporaneo in Java.

Oggi vediamo come scriverci dentro.

In realtà per la scrittura (ed anche per la lettura) usiamo gli oggetti standard:

  • BufferedWriter
  • FileWriter

I file temporanei sono molto utilizzati nei sistemi operativi.

Soprattutto in ambito Linux (che tra l'altro ha una directory apposita).

Java può facilmente manipolare i file temp, in quanto possiede dei metodi della classe File appositi.

Per creare un client REST in Java, ci sono vari modi.

Oggi ne vediamo uno semplice, che richiede queste librerie:

  • Apache HttpClient
  • Apache HttpCore
  • Apache CommonsIO
  • Json Library org.json

Per copiare un array in Java, ci sono diversi modi.

Personalmente ne conosco 4 (e mezzo se contiamo due metodi molto simili); tra questi ce ne è uno sbagliato:

A me personalmente piace di più usare i metodi della classe Arrays.

Comunque vi posto tutti i metodi, che eseguono le stesse identiche operazioni.

Usando JDBC, è abbastanza semplice identificare i metadata di un db.

Ogi vediamo qualche esempio, in cui andremmo a prendere diverse info su db e tabelle.

Ovviamente dovete aggiungere il driver JDBC al vostro progetto; se usate Maven aggiungete questo al vostro pom.xml:

        <dependency>
            <groupId>mysql</groupId>
            <artifactId>mysql-connector-java</artifactId>
            <version>5.1.6</version>
        </dependency>

Bene, vediamo due metodi:

  • nel primo tireremo fuori le info generali sul db
  • nel secondo, estrapoleremo info su una tabella passata come argomento.

Ebbene, le vacanze sono finite cry!

Ricominciamo con un argomento easy.

Vogliamo salvare dimensione e posizione di un JFrame quando viene chiuso, in modo che, alla riapertura, abbia dimensione e posizione precedenti.

Salveremo tutto in un file di properties.

Abbiamo già visto Gson precedentemente: ottima libreria per Java per manipolare JSON.

Oggi vediamo due esempi:

  • il primo ci permetterà di convertire un oggetto in JSON
  • il secondo ci permetterà di creare un oggetto da una stringa JSON

MyBatis è un framework di persistenza che si "frappone" tra strumenti completi come Hibernate, e l'usare JDBC e scrivere tutto da zero.

In sostanza ci leva alcune operazioni che dovremmo fare usando JDBC, ma ci lascia un pò più di flessibilità rispetto ad Hibernate.

Oggi vediamo un esempio abbastanza completo.

Partiamo dal db; abbiamo un database test, con una tabella utenti con questi campi:

  • id (PK AI)
  • nome
  • cognome
  • email

Tutti campi VARCHAR.