Per trovare il processo che consuma più CPU in Linux, abbiamo diverse alternative.

Già usando semplicemente HTOP possiamo ordinare i processi come vogliamo.

Se invece vogliamo usare il più "classico" TOP, possiamo fare cosi:

$ top -o +%CPU

Con le API 21, in Android sono state introdotte delle API per schedulare le attività.

Oggi ne vediamo un esempio basico, che può essere un punto di partenza.

PIP è un package manager per Python (sia versione 2 che 3) edè molto utilizzato.

Solo che la ricerca delle librerie è un pò "strana" e a volte da risultati non proprio precisi.

Ad esempio:

$ pip search PIL

Poco tempo fa, mi è capitato di avere sotto mano due hard disk danneggiati, e di dover (cercare) di recuperare i dati.

Se siamo su Linux, abbiamo molteplici alternative.

Quella che mi ha funzionato meglio è stata usando ddrescue.

Per invertire le stringhe, Python non mette a disposizione nessuna funzione.

Però è comunque molto facile, utilizzando la "sintassi slice".

In sostanza è come se trattassimo la stringa come una lista.

Continuiamo la nostra introduzione in Kotlin; oggi vediamo qualche esempio di funzione.

Prima di tutto, dobbiamo dire che non esistono funzioni / metodi statici; però Kotlin permette di creare delle funzioni anche all'inizio del file, fuori dalla classe.

E, da quanto ho capito, le funzioni così scritte assumo un significato simile allo static.

Come anche in altri linguaggi, anche Kotlin permette di creare e usare più costruttori.

Questo un esempio di costruttore primario:

class Person constructor(var name: String, var email: String?)

Se non ci sono altri metodi / costruttori, è anche possibile omettere le parentesi graffe.

Dalla versione 5.3 è possibile usare l'interfaccia Ribbon anche in LibreOffice.

La Ribbon UI, per chi non lo sapesse, è quella impostata in MS Office dalla versione 2007.

Su questa UI ognuno dice la sua, ma vale la pena provarla.

CoreFreq è un ottimo tool per monitorare la CPU su Linux, ma non è proprio di facile utilizzo.

Consiste in:

  • un modulo per il kernel
  • un demone
  • un programma da CLI

Inoltre richiede l'installazione dei Development Tools.

Visto che Google introdurrà a breve Kotlin in Android Studio per lo sviluppo su Android, ho pensato fosse giunto il momento di iniziare a studiarlo un pò.

Kotlin è uno dei vari linguaggi che si basa sulla JVM, ed è quindi compatibile con Java, ed è in grado di usare le sue librerie.

Se volete usare un IDE, vi consiglio Intellij IDEA; ma anche Netbeans ed Eclipse sono compatibili.