Loading ...

Tra le librerie più facili da usare per la gestione delle date in Python, viene elencata maya!

In effetti l'installazione è semplice:

# pip install maya

Nix è un package manager disponibile per Linux, con alcune caratteristiche peculiari rispetto a quelli standard.

Tra queste enumeriamo solo il fatto che è multi distribuzione.

Per installarlo:

$ curl https://nixos.org/nix/install | sh

In questo articolo abbiamo già parlato di un file manager basato sul web.

Oggi ne vediamo un altro, Cloud Commander, basato su Node.js.

L'ho provato su Ubuntu, e non ho avuto problemi.

Su una installazione di Arch Linux, ho fatto diverse prove; alla fine volevo resettare tutto, ma mi pesava reinstallare da zero.

Ho scoperto che con alcuni comandi è possibile disintallare tutto tranne il sistema base; l'ho provato ed ha funzionato.

Ho scoperto che nei sistemi Linux c'è il file /etc/services, che in pratica contiene una pletora di servizi specificando il numero di porta e quale protocollo usa.

E questo a prescindere che un servizio sia installato o meno.

Chance è una libreria per Javascript che ci consente di creare testo, numeri, frasi, ecc in maniera random.

E' semplice da usare e completa.

Possiamo usarla sia dentro a pagine web che usando Node.js.

Per gestire database Redis con Node.js, possiamo usare un modulo molto semplice da usare:

# npm install redis

Flatpak è uno dei programmi che si propongono di centrallizare l'installazione del software in Linux.

E' semplice da installare ed usare.

MTR è un tool per il monitoraggio della rete, che esegue contemporaneamente ping e traceroute.

Per installarlo su Linux possiamo usare i repo ufficiali; ad esempio su Arch Linux:

# pacman -Sy mtr

Ho visto che esiste anche una versione grafica scritta in GTK, ma non l'ho testata.

Linux ha diverse utility da riga per la gestione degli utenti e gruppi.

Oggi vediamo usermod e groupmod, rispettivamente per modificare gli utenti e i gruppi.