Loading ...

Cinnamon è uno dei DE più apprezzati e usati al momento in ambito Linux.

Possiamo gestirlo anche tramite riga di comando usando dconf.

Ad esempio possiamamo eseguire il back e restore di tutte le impostazioni.

Per gestire le date in Python abbiamo a disposizione diversi moduli / llibrerie.

Oggi vediamo datetime, che fa parte della libreria standard.

Si tratta di un singolo oggetto che contiente tutte le informazioni su data e ora.

Probabilmente il titolo non rispecchia perfettamente quello che fa il comando shuf, ma non saprei "titolarlo" meglio.

In pratica shuf è un tool da riga di comando per Linux che ci permette di randomizzare le righe di un testo, o una lista passata in input.

La cosa migliore, comunque, è fare qualche esempio.

xdg-utils è un set di tools che permettono alle applicazioni di integrarsi facilmente con la dsitribuzione Linux su cui girano.

E' composto da varie utilities, e oggi parleremo di xdg-open!

In pratica apre un file con il programma impostato come default; se è inserito un url, verrà aperto col browser i default.

I sistemi *NIX hanno un line separator diverso da quelli Windows.

E sicuramente ce ne sono altri sparsi in giro...

Java ha un metodo della classe System che prende il line separator di default del sistema: lineSeparator!

Vediamo due esempi che ci fanno capire come usarlo.

Google mette a disposzione parecchie API per i suoi servizi; oggi vediamo come usare quelle per Google Drive con Python!

Il punto di partenza, per qualsiasi API, è creare un progetto; potete iniziare con il wizard ufficiale.

Poi andate nella sezione Libreria ed attivate le API che volete, GDrive richiede delle credenziali, che potete creare nella sezione Credenziali.

Create quelle di tipo OAuth; una volta fatto dovete scaricare il file in formato JSON (sempre dalla pagina Credenziali), e salvatelo da qualche parte.

Per terminare i processi su Linux abbiamo due opzioni: kill e killall.

Il secondo comando, che vederemo oggi, è meno conosciuto anche se può risultare comodo in diverse situazioni.

In pratica ci permette di terminare un processo per nome, senza quindi dover prima identificare il PID del processo.

In questo articolo abbiamo visto come creare un file CSV in Java e Apache Commons CSV.

Oggi agigungiamo il metodo per leggerli!

Partiamo da Maven:

        <dependency>
            <groupId>org.apache.commons</groupId>
            <artifactId>commons-csv</artifactId>
            <version>1.5</version>
        </dependency>

Per reperrire la dimensione de database in Redis, abbiamo a disposizione due comandi:

  • DBSIZE
  • INFO

Il primo restituisce il numero di chiavi nel database corrente.

Il secondo, in realtà, restituisce diverse informazioni.

Il formato CSV è ancora molto usato, e quindi può essere importante prenderlo in considerazione.

Per creare e leggere file CSV in Java possiamo usare la libreria Apache Commons CSV!

Come vedremo è molto facile da usare.

Oggi vediamo la parte di creazione, prendendo i dati da una List.