Loading ...

Python è uno di quei linguaggi per cui vale il detto "per eseguire un'operazione ci sono mille modi diversi".

In effetti, a volte, ci sono anche troppi modi diversi in Python.

Prendiamo il caso in cui vogliamo eseguire comandi da shell.

Abbiamo almeno due moduli a disposizione; noi vediamo l'uso di subprocess.

Lumen è un micro-framewrok basato su Laravel, e io lo sto usando per creare un web service.

Una volta installato e creato un progetto con composer, sono andato in https://www.sito.it/api/public e tutto ha funzionato.

La prima route, infatti, viene creata in automatico.

Non ero minimamente a conoscenza dell'esistenza di un embedded-database di tipo NoSQL, e devo dire che l'ho trovato molto interessante: UnQLite!

Può essere usato sia come db key:value che come document store.

Oggi vediamo un esempio del suo utilizzo in Pyhon!

Il tool che andremo a vadere oggi, si trova nel canale GitHub di HP, e serve per eseguire benchmark di rete.

Da quanto ho capito, al suo interno ha sia la parte server che quella client; quindi il tool va installato su tutti i pc dei quali si voglio misurare la performance di rete.

Io l'ho testato solo in locale; per installarlo su Arch Linux:

# pacman -Sy netperf

Ho scoperto questo fantastico sito, che converte praticamente in tutti i formati da tutti i formati: CloudConvert!

Il servizio è gratuito e facile da usare.

Andate sul sito e scegliete il file.

vitunes è un programma basato su ncurses che ci permette di ascoltare la musica direttamente da terminale.

E' un media player in tutti i sensi, e si appoggia su mplayer o gstreamer per l'audio.

Per installarlo su Arch Linux dobbiamo ricorrere ad AUR:

$ yaourt -Sy vitunes

Lodash è una utility library per Javascript e Node.js, piena zeppa di funzioni per diverse tipologie di aree.

Molto leggera, anche se completa, è anche facile da usare.

Mi chiedo seriamente come possa essermi sfuggita fino adesso.

Caddy web server è un nuovo web server scritto in Go, che pare essere molto veloce e che con varie estensioni / plugin.

Inoltre è multi-piattaforma; io ho deciso di installarlo e testarlo su Debian per vedere di che si tratta.

Può essere usato sia come web server che come proxy server; e ha HTTPS attivato di default.

Detto ciò, vediamo come installarlo.

Con Java eseguire operazioni di crypting / decrypting è abbastanza semplice usando il package javax.crypto.

Vediamo un esempio; create un file di testo con dentro quello che volete.

Questo file sarà prima criptato, e poi decriptato in un altro file per vedere il risultato.

Creeremo un metodo che verrà richiamato per entrambe le operazioni.

Per visualizzare JSON remoti con Linux, ci basterebbe cURL.

Ma questo non ha opzioni di formattazione, filtro, ecc.

Per operazioni più avanzate possiamo usare jq!

Per installarlo su Debian:

# aptitude install jq