Ho scoperto un comando che ci permette di eseguire calcoli matematici da terminale su Linux: bc!

Se guardate la pagina man, bc viene descritto come "a language that supports arbitrary precision numbers with interactive execution of statements".

In sostanza, più come un linguaggio di calcolo che come un programma.

Trovo l'AppStore del Mac di una lentezza esorbitante; veramente non l'ho mai sopportato.

Per fortuna ho scoperto che è possibile aggiornare il sistema anche da terminale.

In questo modo possiamo "emulare" un pò quello che si fa su Linux con i vari APT, YUM, ecc.

Vediamo qualche esempio.

In genere, per idenificare il nostro indirizzo IP pubblico, usiamo siti di terze parti come What Is My Ip, o andando alla sezione strumenti di questo blog laughing.

Se siamo su Linux, però, possiamo usare alcuni comandi senza dover usare servizi di terzi parti.

Un primo comando è dig; comando molto potente che serve per interrogare i DNS server.

L'altro giorno, su un Mac un pò "incastrato", dovevo riavviare Airport (il gestore delle reti su Mac OS X).

Purtroppo era impallato e non riuscivo.

Ho trovato la soluzione usando il Terminale.

iTunes lo conosciamo tutti, e c'è chi lo ama e chi lo odia.

Io ho un Mac, e devo dire che mi ci trovo abbastanza bene (anche se penso che ci sia di molto meglio).

Su Windows, invece, lo trovo orrendo.

Qualche tempo fa mi hanno chiesto di rimuoverlo su un Mac; non chiedetemi il perchè.

La procedura, come potete immaginare, non è come levare un programma qualsiasi, in quanto è integrato nel sistema.

Per farlo possiamo usare una modalità più diretta, usando il terminale, o una modalità meno diretta.