Loading ...

Purtroppo mi continuano a dire che Windows è meglio di qualsiasi distro basata su Linux o di macOS.

Ma ci sono alcune cose che per me bastano a ridurlo ad un sotto sistema operativo.

Una di queste è la gestione degli aggiornamenti!

Una delle cose peggiori che fa è la quantità di spazio su disco che occupa.

Devo dire che Edge non è male; pare che finalmente siano riusciti a creare un browser decente alla Microsoft.

Oggi vediamo un piccolo tip.

Di default, Edge, ti permette di scegliere la directory dove salvare i download; ma non c'è la possibilità di decidere dove salvarli ogni volta.

Per ottenere questo comportamento, impostabile in praticamente qualsiasi browser, dobbiamo agire sul registo di sistema.

Date un TASTO_WIRDWS + R e scrivete regedit.

Quelllo che vogliamo fare, è impostare un limite entro il quale un account locale può usare il sistema su Windows 10.

Oltre quel limite gli sarà inibito l'accesso.

Questo può essere molto comodo nel caso in cui non volessimo far usare il pc senza la nostra presenza, o solo in orario di lavoro, ecc.

Da quanto ne so non esistono strumenti grafici per impostare una cosa del genere.

Ma da prompt dei comandi non è molto difficile farlo.

In praticamente tutti i file manager su Linux è presente un tasto / icona / scorciatoia per aprire una finestra di comando direttamente in una specifica directory.

Ho scoperto che da Windows 7 è possibile fare la stessa cosa.

Ed in anche in maniera semplice.

Con l'ultima build di Windows 7, la 7601, mi è capitato che il sistema mi desse questo errore: Questa copia di Windows non è autentica (This copy of Windows is not genuine).

E il problema più grosso è questo errore me lo dava anche su copie originali!

Ho scoperto un modo per sistemare questo problema fastidioso senza usare crack scaricati chissà dove.

Andate nel menu Start -> Tutti i programmi -> Accessori.