Loading ...

Il programma che vediamo oggi, Scout_Realtime, ci consente di monitorare le risorse del nostro server / pc Linux in tempo reale usando il browser.

Il programma è scritto in Ruby, e quindi dobbiamo averlo installato sul sistema.

Su Arch Linux:

# pacman -Sy rubygems

Ormai di package-manager "generici" per Linux ce ne stanno fin troppi.

Però ho deciso di provare lo stesso Sysget, che un front-end per diversi package-manager.

In pratica, usa gli stessi comandi per tutti i package manager compatibili; va solo scelto quello corretto in base alla distribuzione corrente; oppure potete usarlo anche come "sostituto" di NPM (il package manager di Node.js)

Il comando shutdown in Linux, come si evince dal nome, serve per spegnere la macchina.

Ma ha diverse opzioni per impostarne il comportamento.

Nel caso più semplice, senza opzioni, verrà impostato lo spegnimento dopo un minuto:

# shutdown

Wikit è un programma creato con Node.js che permette di cercare su Wikipedia direttamente da terminale.

Per installarlo su Linux dovete prima installare Node.js e NPM; su Arch Linux:

# pacman -Sy nodejs npm

Oggi vediamo qualche esempio del comando xxd, che ci serve per visualizzare la rappresentazione esadecimale di un file in Linux.

Questa la descrizione in italiano presa dalla man page:

xxd  crea  un'immagine  esadecimale  di  un dato file o dello "standard input".
Può anche ottenere da un'immagine esadecimale il file binario originale.
Come uuencode(1) e uudecode(1) permette di trasmettere dati binari 
in una rappresentazione ASCII "a prova di email", ma ha anche il 
vantaggio di poter decodificare sullo "standard  output".
Inoltre, può essere usato per effettuare delle modifiche (patch) a file binari.

Oggi vediamo come nascondere file e cartelle in macOS usando il terminale e il comando chflags!

Da come si può dedurre, il comando serve per cambiare i flags ai files (e quindi anche cartelle).

Tra questi abbiamo hidden / nohidden.

Di Google Web Fonts ne abbiamo già parlato varie volte; si tratta di un archivio tenuto da Google di fonts liberamente utilizzabili.

In genere vengono usati per il web, con Font Finder possiamo installarli e usarli sulla nostra distro Linux.

Possiamo installare il programma attraverso Flatpak; se non ce lo avete installato

# pacman -Sy flatpak

Moreutils è un insieme di comandi che estendono quelli base che troviamo in Linux.

A dire il vero non tutti sono utili; oggi vediamo uno di quelli che ho usato: vidir!

Prima di tutto installiamo il programma:

# aptitude install moreutils

Oggi mi è arrivato il nuovo server con Windows Server 2016, ed una delle prime cose che ho fatto è installare un antivirus.

Di conseguenza ho disabilitato Windows Defender.

Vediamo la procedura per farlo.

Moreutils è un insieme di comandi che estendono quelli base che troviamo in Linux.

A dire il vero non tutti sono utili; oggi vediamo uno di quelli che ho usato: ts!

Prima di tutto installiamo il programma:

# aptitude install moreutils