Loading ...

Cinnamon è uno dei DE più apprezzati e usati al momento in ambito Linux.

Possiamo gestirlo anche tramite riga di comando usando dconf.

Ad esempio possiamamo eseguire il back e restore di tutte le impostazioni.

Probabilmente il titolo non rispecchia perfettamente quello che fa il comando shuf, ma non saprei "titolarlo" meglio.

In pratica shuf è un tool da riga di comando per Linux che ci permette di randomizzare le righe di un testo, o una lista passata in input.

La cosa migliore, comunque, è fare qualche esempio.

xdg-utils è un set di tools che permettono alle applicazioni di integrarsi facilmente con la dsitribuzione Linux su cui girano.

E' composto da varie utilities, e oggi parleremo di xdg-open!

In pratica apre un file con il programma impostato come default; se è inserito un url, verrà aperto col browser i default.

Per terminare i processi su Linux abbiamo due opzioni: kill e killall.

Il secondo comando, che vederemo oggi, è meno conosciuto anche se può risultare comodo in diverse situazioni.

In pratica ci permette di terminare un processo per nome, senza quindi dover prima identificare il PID del processo.

Linux dispone di un comando molto comodo per visualizzare i dati in colonna: column!

In pratica è in grado di incolonnare i dati presi dalla lista.

Tanto per farvi un esempio, prendiamo questo output:

$ mount
proc on /proc type proc (rw,nosuid,nodev,noexec,relatime)
sys on /sys type sysfs (rw,nosuid,nodev,noexec,relatime)
dev on /dev type devtmpfs (rw,nosuid,relatime,size=4013928k,nr_inodes=1003482,mode=755)
run on /run type tmpfs (rw,nosuid,nodev,relatime,mode=755)
/dev/sda2 on / type ext4 (rw,relatime,data=ordered)
securityfs on /sys/kernel/security type securityfs (rw,nosuid,nodev,noexec,relatime)
tmpfs on /dev/shm type tmpfs (rw,nosuid,nodev)

Ho scoperto un comando su Linux apparentemente inutile, ma che unito ad altri comandi potrebbe essere comodo: seq!

In pratica stampa sequenze di numeri.

Su un pc con Linux condiviso da più persone, che usano lo stesso utente, avevo la necessità di disabilitare la history di BASH.

Come sapete, BASH mantiene la storia dei comandi digitati:

$ history 
    3  ws
    4  ws
    5  su
    6  cd Desktop/Cimoda/
    7  ionic serve
.................

Su Linux, in genere, siamo abituati a fare il redirect dello standard output (stdout) in una maniera del genere:

$ ls -l > lista.txt

Volendo possiamo fare il redirect anche dello standard error (stderr) che il device di errore standard.

Su Linux abbiamo un bel comando che ci permette di trovare i binari, i sorgenti e le pagine man: whereis!

E' molto facile da usare, e ne vediamo qualche esempio.

In genere per bloccare il nostro pc, blocchiamo tutto lo schermo.

Ho scoperto un programma per Linux che ci permette di bloccare il pc, ma non lo schermo (quindi solo mouse e tastiera): xtrlock!

In pratica compare un lucchetto al posto del puntatore del mouse; il video rimane attivo, ma tastiera e mouse non funzionano.