Loading ...

Se stiamo usando Linux in modalità testuale, perchè magari siamo su un server, possiamo navigare con diversi browser testuali.

Con le dovute limitazioni ovviamente....oppure no?

Perchè volendo possiamo usare Browsh, che supporta grafica e video!

In verità il programma è multi-piattaforma; ma non ho ancora trovato un motivo per usarlo su Windows o macOs.

Python ha già la sua shell, e funziona anche abbastanza bene.

Ma ne esistono delle altre che portano grossi miglioramenti / vantaggi / aggiunte.

Io ho provato IPython, e devo dire che funziona molto bene.

Cloc è un programma gratuito e multi-piattaforma scritta in Perl che ci consente di contare il numero di righe di un file sorgente.

In più ci dice anche di che linguaggio parliamo, e ci conta anche le rgihe di commenti.

Inoltre, potete anche usarlo su file compressi.

Per installarlo su Arch Linux:

# pacman -Sy cloc

Io uso molto i framework CSS,e Bootstrap tra tutti.

Però mi rendo conto che faccio spesso le stesse operazioni su siti nuovi costruiti da zero (e quindi senza aver acquistato template).

Girovagando mi sono imbattuto in questo programma molto molto comodo: Pingendo!

Oggi vi presento un modulo per Node.js che ci serve per creare una file server static in un attimo: serve!

Io l'ho testato su Linux, ma dovrebbe essere compatibile con tutti gli OS supportati da Node.js.

Prima di tutto installiamo il modulo:

# npm install -g serve

Su Linux, non so dirvi su altri OS, LibreOffice arriva anche con una serie di tools da riga di comando.

Con questi possiamo sostanzialmente eseguire diverse operazioni senza aprire la suite.

Oggi vediamo come convertire i files in PDF.

In questo articolo abbiamo già parlato di un file manager basato sul web.

Oggi ne vediamo un altro, Cloud Commander, basato su Node.js.

L'ho provato su Ubuntu, e non ho avuto problemi.

Di file manager ce ne stanno veramente una infinità, però è sempre utile provarne qualcuno.

Oggi ne vediamo uno web based, il che vuol dire che ci basta un browser: File Browser!

Per installarlo su Linux (e forse su macOS):

$ curl -fsSL https://filebrowser.github.io/get.sh | bash

Ormai siamo abituati a ricercare qualsiasi cosa online.

Ma può capitare di dover lavorare e non avere una connessione; e magari di avere bisogno di una qualche documentazione.

Per questi casi possiamo usare Zeal!

Trattasi di un programma principalemten per developers, che ci permette di visualizzare tantissima documentazione offline, su tantissimi linguaggi / tecnologie.

Oggi vediamo un software Open Source e multi piattaforma molto interessante: Grafana!

In pratica è un tool, basato su interfaccia web, in grado di monitorare e analizzare dati da tantissime fonti differenti.

Noi vediamo i passaggi per installarlo su Ubuntu (dove lo sto testando).