Dropbox lo conosciamo tutti ormai: uno dei primi e utilizzati servizi di cloud storage.

Praticamente ogni piattaforma o sistema ha il suo client Dropbox; e oggi possiamo aggiungere Droxi, semplice programma open source con il quale possiamo navigare all'interno del nostro account Dropbox come se fosse una normale directory, usando però il terminale.

Systemd ormai lo conosciamo: è il programma di gestione d'avvio usato da diverse distro (Archlinux, OpenSUSE, Sabayon, ecc).

Questo programma, da riga di comando, ci permette di controllare l'avvio / spegnimento / sospensione del sistema e i vari demoni / servizi.

Come detto, però, è un tool da riga di comando, che non tutti amano.

In genere i produttori dei pc rilasciano i valori dei consumi energetici.

Possiamo comunque scoprirlo in qualsiasi momento con un utile strumento: powerstat.

Questo tool esegue diverse operazioni, calcolando poi la deviazione standard e i valori massimo e minimo dei dati raccolti, quando il nostro laptop / notebook è alimentato a batteria.

Prima di tutto installiamolo:

# aptitude install powerstat (Debian e derivate)
# yaourt -Sy powerstat-git (Archlinux da AUR)

A questo punto facciamo qualche test; sono richiesti privilegi elevati.

Penso che più o meno tutti conosciamo GMail, il servizio di posta di Google che ad oggi risulta essere il più usato in assoluto.

In giro ho trovato un tool in grado di eseguireil backup e il ripristino delle email di questo servizio.

Il programma è gratuito e disponibile per Linux, Windows e Mac OS X: GMVault.

Il programma è scritto in Python, e quindi è richiesta anche l'installazione di questo linguaggio; comunque qua trovate delle buone istruzioni.

Anche se i sistemi Linux sono generalmente sicuri, fare un controllo non guasta mai, soprattutto sui server.

Io installo sempre anche Clamav, un antivirus che non esegue controlli in background ma solo quando viene lanciato.

In alternativa ho scoperto anche questo altro tool: Lynis.

Per installarlo su archlinux dobbmo usare AUR:

# yaourt -Sy liynis

Su Ubuntu:

# aptitude install lynis

Tutti i risultati di scansione vengono salvati in /var/log/lynis.log.