Ho installato Fedora in VirtualBox, e come ogni dopo installazione, sono andato ad installare le Guest Additions.

Solo che non riuscivo, perchè ottenevo una marea di errori abbastanza incomprensibili.

Un esempio lo trovate a questo link.

L'altro giorno stavo cercando di avviare una macchina virtuale in VirtualBox che avevo usato fino al giorno prima.

Ma non riuscivo in quanto mi dava questo errore:

Failed to open a session for the virtual machine
MachineName
 
VT-x is being used by another hypervisor.
(VERR_VMX_IN_VMX_ROOT_MODE).

Da quando non ho più il Mac, non ho più la possibilità di sperimentare con Mac OS X.

Senza contare, che ad oggi, non ho la possibilità neanche di aggiornare la musica sul mio iPad Air.

Ho, quindi, installato El Capitan su VirtualBox; devo ancora un attimo testare le performance e l'usabilità.

Però intanto ci sono riuscito!

Prima di tutto dovete scaricare l'immagine; io l'ho scaricata da qua (sono parecchi giga ovviamente): https://goo.gl/4XqHv7.

Ogni volta che installo VirtualBox su Arhclinux, mi imbatto in un errore quando provo a caricare il modulo vboxdrv.

In sostanza una cosa del genere:

# modprobe vboxdrv
FATAL: Module vboxdrv not found.

La soluzione in verità è piuttosto semplice, ma io me la dimentico sempre.

Soprattutto virtualizzando Windows, mi è capitato di dover ampliare il disco virtuale di VirtualBox.

Quindi, oggi, vediamo come fare.

Facciamo alcune considerazioni:

  • come guest stiamo usando / virtualizzando Windows
  • come host stiamo usando un qualsiasi sistema (anche Windows stesso, anche se i comandi li sto dando da Linux)
  • la macchina virtuale è stata creata un disco allocato dinamicamente; se così non fosse potete non leggere la guida perchè non funzionerebbe