Le QComboBox sono componenti grafici che corrispondono ai classici menu a tendina.

E' possibile riempire una QComboBox in diversi modi.

Oggi vediamo come riempirla da una QStringList.

Le Data classes in Kotlin sono classi che vengono usate solo come contenitori di dati.

Possiamo paraganorarle ai classici JavaBean, con una differenza enorme sulla sintassi.

Come dico sempre, fare le cose in Ruby richiede pochissimo codice.

Ad esempio, se volessimo invertire una stringa, possiamo farlo in 4 righe di codice (stampa a video compresi).

Oggi vediamo qualche esempio introduttio alla libreria Volley, una delle librerie più usate per richieste HTTP in Android.

E' talmente usata, che ha anche una pagina sulla documentazione ufficiale di Android.

Per installare la lilbreria, se usate Android Studio, aggiungete questa riga al file build.gradle (Module: app):

dependencies {
    ..............
    compile 'com.android.volley:volley:1.0.0'
    ..............
}

Bene, a questo vediamo un esempio banale di richiesta GET.

La così detta "tokenization" è un processo attraverso il quale spezziamo la stringa in più parti, dove ogni parte è appunto chiamata token.

Java ci mette a disposizione la classe StringTokenizer per spezzare la stringa in token, ed è molto facile usarla.

Se state obbiettando che già possiamo String.split, vi dico che in parte avete ragione, ma ci stanno delle differenze in termini di flessibilità e performance.

Qui potete un articolo che mostra alcune differenze.