Come sappiamo, Ruby è un linguaggio che ha pieno supporto alla OOP.

Oggi vediamo come implemente il concetto di ereditarietà.

Per tutti quelli che si affacciano alla programmazione a oggetti, è difficile capire l'utilizzo dei metodi e delle variabili statiche.

Lo trovo abbastanza comprensibile!

Oggi cerchiamo di dare una definizione con degli esempi usando Java.

Quello che diremo, però, si può applicare ad altri linguaggi OOP; considerando le differenze ovviamente.

In questo articolo avevamo visto come usare Javascript OOP.

Ovviamente, con l'avvento di ES6, la OOP è stata potenziata.

Oggi vediamo appunto qualche esempio.

Creeremo una classe Persona, con proprietà (nome e cognome).

Essendo Javascript un linguaggio guidato molto dagli eventi che accadono nel browser, i loop infiniti non vengono molto presi in considerazione (o almeno io ne ho fatto pochissimo uso).

Ma può comunque sempre capitare.

Vediamo tre modi in cui lanciare un loop infinito.

Il tag video introdotto in HTML 5 lo conosciamo praticamente tutti ormai.

Molto flessibile, permette diverse personalizzazioni.

Quello che di default non fa, è intercettare la fine della ripetizione corrente.