Quando programmiamo una web application in Java, siamo abituati a pensare di usare Tomcat o GlassFish come server.

Ma in vertià ce ne sono altri a disposizione, tipo Jetty!

Oggi vediamo come usarlo in Netbeans e Maven.

Iniziamo con il creare il progetto: scegliete Maven -> Web Application.

Sto scoprendo le gioie di Maven con un nuovo progetto.

Devo dire che ha delle vere comodità.

Però, dopo aver compilato il progetto, mi è capitato di non riuscire a lanciare il programma fuori da Netbeans per diversi motivi.

Tra questi, il primo problema era la mancanza del metodo main.

Nel senso che il programma non sapeva dove fosse, e quindi non partiva.

Reputo Netbeans un ottimo IDE, anche per linguaggi come il C++.

Però ho avuto parecchie difficoltà a testare wxWidgets, fino a che ho scoperto due modi per usarlo senza incappare errori.

Do per scontato che abbia installato Netbeans e attivato il plugin C++.

Un primo modo, che a me non ha funzionato ma che vi posto lo stesso, è di creare un link simbolico:

# ln -s /usr/include/wx-3.0 /usr/include/wx

Ad alcuni è bastato, ad altri (me compreso) no.

Alzi la mano chi usa Netbeans da anni e non è mai incappato nell'errore: "Cannot locate java installation in specified jdkhome".

Non penso siate in molti.

Per chi si trovasse ad affrontare l'errore per la prima volta, ecco una semplice guida per correggerlo!

Prima di tutto, vi dico che non c'è un perchè a questo errore.

A quanto pare ogni tanto capita e basta.

Netbeans è il mio IDE preferito, e lo userei per tutto.

Ho quindi provato a programmarci anche in Python.

Ad essere sincero con risultati non ancora del tutto soddisfacenti, però vediamo come fare.

Installate l'ultima versione; poi scaricate il plugin da questo link: Python plugin.