Il Task Manager di Windows funziona effettivamente bene.

Ed è uno strumento che la Microsoft ha continuato a migliorare.

Quello che però ancora manca, è la possibilità di avere un applet nella system tray per avere sempre a portata di mano le risorse di sistema (cosa che in altri OS esiste da un secolo).

Commandline è una delle tante librerie per Java per il parsing della riga di comando.

E' abbastanza semplice da usare, anche se al momento non rientra tra le mie preferite.

Vediamo un esempio in cui impostiamo due opzioni:

  • nome, di tipo stringa
  • vebosità, di tipo booleano

L'esempio è basico, e sul sito ci stanno diversi esempi avanzati.

Non parliamo ovviamente di comandi di sistema, ma di comandi che è possibile dare in una pagina web quando è in modalità designMode.

Per fare questo, useremo la funzione execCommand!

Cosa importante, il contenitore su cui eseguire comandi deve essere editable; e per questo c'è l'apposito attributo HTML contenteditable.

Tra le varie librerie Apache Commons, ne troviamo una apposita per il parsing degli argomenti da riga di comando: Apache Commons CLI!

Oggi vediamo un esempio del suo utilizzo.

Se usate Maven potete installare la libreria in questo modo:

        <dependency>
            <groupId>commons-cli</groupId>
            <artifactId>commons-cli</artifactId>
            <version>1.4</version>
        </dependency>

Per eseguire il parsing della riga di comando in Java abbiamo diverse librerie.

Oggi vediamo JCommander!

Volendo è possibile usarlo anche con Groovy e Kotlin.

Inoltre ha tantissime opzioni e metodi utili.

Noi vedremo un esempio basico per partire.

Se usate Maven, aggiungete questa dipendenza:

<dependency>
   <groupId>com.beust</groupId>
   <artifactId>jcommander</artifactId>
   <version>1.72</version>
</dependency>