A memoria mi sembra che su Leoprard e Snow Leopard il comando locate non fosse presente, però magari mi sbaglio.

Coumunque di sicuro è presente su Lion.

Per chi non lo sapesse locate è un comando che serve per cercare file e cartelle sul disco.

Si basa su un database aggiornabile e per questo risulta esere anche molto veloce, di sicuro più di find.

Wireshark è uno dei più sniffer di rete: è molto potente, gratuito, multi piattaforma e cattura una quantità di pacchetti immensa.

Anche se dispone di una comoda interfaccia grafica non è per niente semplice da usare.

Inoltre sul Mac ha sempre qualche problema.

Vediamo come installarlo e farlo funzionare su Snow Leopard.

Prima di tutto scaricate il pacchetto da qua.

Dentro al file .dmg trovate la app e la cartella Utilities.

Mettete la .app dentro la cartella Applicazioni.

Snow Leopard, al contrario della precedente versione, non ricorda il tipo di visualizzazione impostato per le immagini disco (e anche per altri tipi di directory in realtà e forse questa guida è valida anche per quelle); infatti ogni volta che ne apriamo viene usata la visualizzazione a icona.

Con un piccolo trucchetto possiamo risolvere questo problema.

Montiam ed apriamo una immagine.

Apriamo le opzioni vista e clicchiamo si "Apri sempre in vista icona".

A partire dalla versione Leropard di Mac OS X i nostri Mac, ogni qualvolta cerchiamo di avviare una applicazione scaricata da internet, ci chiederà se siamo sicuri o meno di aprire tale applicazione.

Vediamo come eliminare questo comportamento.

Snow Leopard, ovvero l'ultima versione di Mac OS X, è in grado di elaborare a 64 bit.

La maggior parte dei Mac degli ultimi anni possiede processori che possono sfruttare la potenza dei 64 bit.

Però il kernel di default lavora a 32 bit.

Passare ai 64 permetterà di sfruttare a pieno la potenza dei processori e permetterà al sistema operativo di lavorare meglio.