Siamo abituati ad avviare le distro Linux da CD o USB.

Ma in verità con GRUB2 è possibile avviarle direttamente da hard disk.

Prima di tutto scarichiamo la ISO che ci interessa (Ubuntu ad esempio, è sempre buona per fare questi test).

I file IMG vengono sempre più usati come alternativa ai file ISO.

Mi è capitato spesso di dover aprire il file con questa estensione, ma Linux di default non ha strumenti per farlo.

Una delle migliori possibilità è usare Furius ISO Mount.

Con questo programma, in verità, possiamo montare anche altri di file immagine:

  • ISO
  • IMG
  • BIN
  • MDF
  • NRG

Diciamolo, con Windows 7 Microsoft ha fatto passi da gigante; per anche Windows 8 con le dovute modifiche.

Ma ancora non sono riusciti a creare un esplora risorse con i tab!

Anche il Finder del Mac ci è arrivato, e in Linux lo troviamo da anni.

Non è un buon motivo per non usare Windows (ce ne sono altri più gravi secondo me laughing).

Però è di sicuro una grossa mancanza.

Quando vogliamo testare una distro senza installarla, in genere usiamo un live CD / DVD.

In verità abbiamo anche un'altra possibilità: avviare la distro dal boot di GRUB con grml-rescueboot!

Grazie a questo tool possiamo inserire quante ISO vogliamo senza toccare i file di configurazione.

Prima di tutto dobbiamo installarlo:

# aptitude install rgml-rescueboot

Adesso dobbiamo copiare le ISO nella directory /boot/grml.

Articolo aggiornato il 16 marzo 2016

Quella di convertire un file compresso in un DVD è una operazione sempre più rara.

Eppure a me è capitato giusto due giorni fa.

Per farlo potremmo tranquillamente usare DeVeDE; ma sinceramente le ultime versioni mi danno un sacco di problemi.

Ecco allora che mi viene in aiuto il solito ffmpeg, con l'appoggio di dvdauthor.

Prima di tutto installiamoli:

# pacman -Sy ffmpeg dvdauthor

Sono pacchetti comuni, che in verità potrebbero essere già installati.