Latte Dock è una delle dock più apprezzate in ambito Linux.

Ed è una di quelle che più si avvicina al concetto di doc di macOS.

Solo che non è presente nei repo ufficiali di Ubuntu.

Una delle cose che mi danno fastidio di sistemi come Windows e Mac OS X rispetto a Linux è che non è possibile modificare il 100% del sistema in maniera semplice.

Diciamo che, comunque, il Mac si salva rispetto a Windows perchè alla fine è possibile mettere le mani nel sistema in maniera più approfondita (sempre di un sistema *Nix si parla....).

Vediamo come possiamo levare le icone del cestino e del finder dalla dock (le uniche che di default non è possibile levare).

Aprite Finder e andate in System -> Lybrary -> CoreServices.

Click con il tasto destro su Dock.app -> Mostra conenuto pacchetto.

Il file si aprirà come una directory.

Comprato e installato Mac OS X Lion.

Prime impressioni buone anche se ci sono delle cose che proprio non sopporto.

Una di queste è la personalizzazione: possibile che la Apple non dia la possibilità di modificare praticamente nulla dell'aspetto?

Non so voi ma la dock di quel grigiastro mi mette solo tristezza.

Per fortuna ho trovato un buon programma per modificarla: Docker.

La dock di Mac OS X ha già due effetti disponibili: Genie e Scale.

In verità è possibile impostarne un altro con qualche comando da terminale.

Aprite quindi Applicazioni > Utility > Terminale.

Ok, il MAC è un gran cmputer, e Leopard e Snow Leopard sono ottimi.

Però a essere sinceri peccano di fantasia: da sempre il colore ufficiale è il grigio che alla lunga può essere un pò triste.

Cercando in giro si trovano tantissimi modi e software per modificare l'aspetto, e uno di questi è Dock Library che altro non fa che cambiare la dock con un tema scaricato da internet.