Su Linux (come anche su Mac OS X e BSD) abbiamo due comandi fondamentali che ci permettono di impostare permessi e proprietario sui files:

  • chmod
  • chown

Questi comandi sono abbastanza semplici da usare, e anche parecchio flessibili.

Chi viene dal mondo Linux, o chi usa da molto tempo il Mac, non gioirà per questo programma.

Ma per chi è alle prime armi può essere molto utile.

In sostanza permette di cambiare proprietario e permessi a file o intere cartelle in manera grafica.

In pratica sostituisce i comandi chmod e chown del terminale.

Ecco una serie di comandi che non vanno ASSOLUTAMENTE dati!!

Per permessi si intende cosa un utente può fare su file e directory e cosa no.

(Ovviamente l'utente root può fare tutto).

Per vedere i permessi apriamo un terminale e digitiamo:

$ ls -la , dove il parametro -l ci mostra gli attributi estesi dei file e -a ci mostra i file nascosti

Questo è un output tipico: