Loading ...

La connessione a Redis con Python è molto semplice usando il modulo apposito.

Per installarlo:

# pip install redis

Spesso ci capita di usare delle classi solo come conteitori.

In questi classi andiamo ad aggiungere tutta una serie di campi / metodi, ed in alcuni casi può essere scomodo.

Anche in Python, che è notoriamente un linguaggio molto sintetico.

Il modulo per Python che vediamo oggi ci permette di visualizzare facilmente le informazioni sulla shceda di rete: netifaces!

Per installarlo:

# pip install netifaces

Tra le librerie più facili da usare per la gestione delle date in Python, viene elencata maya!

In effetti l'installazione è semplice:

# pip install maya

Google mette a disposzione parecchie API per i suoi servizi; oggi vediamo come usare quelle per Google Calendar con Python!

Il punto di partenza, per qualsiasi API, è creare un progetto; potete iniziare con il wizard ufficiale.

Seguendo le istruzioni del primo link, sarete in grado di creare il progetto e le credenziali.

Oggi vediamo una libreria per la gestione delle date in Python ispirata a Moment.js (libreria per Javascript): moment!

Per installarla possiamo usare pip:

# pip install moment

Oggi vediamo una libreria molto compatta per gestire le date in Python: arrow!

Per installare la libreria possiamo usare pip:

# pip install arrow

Per gestire le date in Python abbiamo a disposizione diversi moduli / llibrerie.

Oggi vediamo dateutil, che possiamo installare tramite pip:

# pip3 install python-dateutil

Anche se probabilmente è già installato.

Per gestire le date in Python abbiamo a disposizione diversi moduli / llibrerie.

Oggi vediamo datetime, che fa parte della libreria standard.

Si tratta di un singolo oggetto che contiente tutte le informazioni su data e ora.

Google mette a disposzione parecchie API per i suoi servizi; oggi vediamo come usare quelle per Google Drive con Python!

Il punto di partenza, per qualsiasi API, è creare un progetto; potete iniziare con il wizard ufficiale.

Poi andate nella sezione Libreria ed attivate le API che volete, GDrive richiede delle credenziali, che potete creare nella sezione Credenziali.

Create quelle di tipo OAuth; una volta fatto dovete scaricare il file in formato JSON (sempre dalla pagina Credenziali), e salvatelo da qualche parte.